archivio news

Al via #Genova5G


Tecnologia e progresso: le sperimentazioni 5G che si sono svolte oggi, 6 maggio 2019, nella sede di Liguria Digitale, al Great Campus di Erzelli, hanno aperto un nuovo capitolo nella storia delle città intelligenti.
Monitoraggio del territorio e servizi di pubblica sicurezza: la logica del progetto siglato tra Regione Liguria, Comune di Genova, Liguria Digitale Ericsson e Tim si muove su un terreno fertile e fragile. Nella città del futuro, grazie alla copertura di reti ultraveloci e stabili, sarà possibile monitorare infrastrutture critiche e trasportare farmaci di prima necessità, organi per i trapianti o apparati per il pronto intervento, solo per fare qualche esempio, mediante l'utilizzo di droni e rover di ultima generazione. 
 
Il gruppo di lavoro formato dai firmatari del Memorandum of Understanding (MOU), che ha visto la luce a marzo dello scorso anno, ha tra i principali obiettivi proprio quello di rendere disponibili nuove applicazioni per i servizi innovativi dedicati a cittadini, imprese e pubblica amministrazione attraverso la rete mobile 5G. 
 
Come sottolineato dal presidente Toti, grazie all'impegno di Regione Liguria e del Comune di Genova, della tecnologia di TIM e Ericsson e delle infrastrutture altamente performanti di Liguria Digitale, Genova è entrata a far parte del ristretto gruppo di città italiane che per prime in Europa stanno sperimentando il 5G. 
 
Paolo Piccini, amministratore unico di Liguria Digitale, ha affermato che quella di oggi non è stata solo una dimostrazione di tecnologia, ma un vero e proprio passo avanti verso la "sicurezza del futuro".
Un futuro non così distante come si potrebbe pensare, nel quale i dispositivi controllati da remoto saranno in grado di arrivare in luoghi irraggiungibili per i mezzi di soccorso tradizionali.