responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza

responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza

In applicazione della Determina dell’Amministratore Unico 2/2021, la dott.ssa Francesca Dellepiane – Responsabile della Direzione Legale di Liguria Digitale assume, in conformità a quanto sancito dalla Legge 190/2012, dal D.Lgs 33/2013 e dalle Determinazioni ANAC in materia, con efficacia dal 30/03/2021, il ruolo di Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT). 

Nomina a Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza della dott.ssa Francesca Dellepiane – Responsabile Direzione Legale di Liguria Digitale pdf - 3.01 Mb 

Disposizioni Organizzative pdf - 711.55 Kb 

Fermo restando che i compiti del RPCT sono definiti dalla Legge n. 190/2012 e dal D.Lgs 33/2013, i quali si intendono integralmente richiamati, lo stesso si occupa, in via esemplificativa e non esaustiva, di:

  1. elaborare la proposta di PTPC entro i termini previsti dalla normativa vigente. La proposta di Piano è formulata nel rispetto degli obiettivi strategici definiti dall’AU, sulla base delle informazioni e notizie rese dai Referenti del RPCT e in coordinamento con l’ODV 231;
  2. verificare l'efficace attuazione e l’idoneità del PTPC e, a tal fine, redige nei termini di legge una relazione annuale col resoconto dell’efficacia delle misure di prevenzione;
  3. proporre modifiche al PTPC in caso di mutamenti dell'organizzazione o di accertamento di significative violazioni o di cambiamenti normativi;
  4. svolgere stabilmente un'attività di controllo sull'attuazione degli obblighi in materia di trasparenza quale misura di prevenzione obbligatoria atta ad assicurare la pubblicazione e l’accessibilità totale alle informazioni, dati e documenti a norma del D.lgs. n. 33/2013 anche attraverso l’implementazione tecnica e tecnologica e l’aggiornamento della sezione “Società Trasparente” del sito istituzionale e l’esercizio dell’accesso civico;
  5. definire, unitamente ai Referenti e alla Funzione HR, il piano formativo individuando le diverse tipologie di formazione e il personale interessato;
  6. presentare, su proposta e d’intesa con il Referente competente ove applicabile, il piano di rotazione degli incarichi negli uffici preposti allo svolgimento delle attività nel cui ambito è più elevato il rischio di corruzione ovvero adotta misure alternative;
  7. curare, unitamente e attraverso i Referenti e la Funzione HR, la diffusione della conoscenza del codice etico e il monitoraggio sulla sua attuazione;
  8. segnalare - a norma dell’art. 1, c. 14, della Legge 190/2012 - i casi di mancato rispetto delle misure di prevenzione del PTPC e di inadempimento, ritardato adempimento o adempimento parziale degli obblighi di pubblicazione all’AU, all’ODV, alla Funzione HR competente dell’applicazione del sistema premiale aziendale e, in relazione alla loro gravità, delle sanzioni disciplinari;
  9. presentare denuncia alla competente autorità giudiziaria ove riscontri fatti che rappresentano notizia di reato o suscettibili di dar luogo a responsabilità amministrativa;
  10. vigilare sull’applicazione delle norme in materia di inconferibilità e incompatibilità degli incarichi.

Tutti gli incarichi attribuiti nell’ambito del Sistema della prevenzione della corruzione e della trasparenza di Liguria Digitale sono assunti a invarianza di spesa e non determinano un trattamento economico aggiuntivo a quello per le attività ordinariamente svolte.

Precedente incarico di Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza:

Nomina a Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza dell'ing. Enrico Castanini - Direttore Generale di Liguria Digitale pdf - 80.01 Kb 

Conferma Nomina a Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza dell'ing. Enrico Castanini - Direttore Generale di Liguria Digitale pdf - 111.46 Kb 

 

Ultimo aggiornamento marzo 2021