normativa

normativa

L’attività svolta da Liguria Digitale S.p.A. quale Stazione Appaltante e Centrale di Committenza trova pieno riscontro nelle disposizioni normative e regolamentari vigenti di cui si riportano di seguito le principali:
- D.Lgs. 31 marzo 2023 n. 36, recante “Codice dei Contratti Pubblici, in attuazione dell'articolo 1 della legge 21 giugno 2022, n. 78, recante delega al Governo in materia di contratti pubblici”, e relativa normativa anche regolamentare attuativa, integrativa e modificativa.
Tale Codice sostituisce il previgente D.Lgs. 50/2016 ed è applicabile -per quanto espressamente indicato agli artt. 224-229 dello stesso- alle procedure indette a decorrere dal 01.07.2023.
Resta inteso che i riferimenti al Codice dei Contratti Pubblici si intendono integrati ed allineati alle novità legislative che hanno apportato o dovessero apportare modifiche al panorama normativo in materia di contratti pubblici.
- D.Lgs. 18 aprile 2016 n. 50, previgente “Codice dei Contratti Pubblici” , e relativa normativa attuativa, integrativa e modificativa, tra cui in particolare:

- d.P.R. 5 ottobre 2010 n. 207, recante “Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163”, in quanto ancora applicabile;
- d.l. 16 luglio 2020 n. 76 (c.d. “decreto semplificazioni”), conv. in L. 11 settembre 2020 n. 120; e d.l. 31 maggio 2021 n. 77 (c.d. “decreto semplificazioni bis e governance PNRR”), conv. in L. 29 luglio 2021 n. 108.
Tale Codice continua ad applicarsi per quanto espressamente indicato dal D.Lgs. 36/2023, nonché alle procedure indette sino al 30.06.2023.

Si riporta di seguito l’elenco delle principali disposizioni correlate.

- Art. 13 Legge 13 agosto 2010 n. 136 (Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia e successive modifiche e integrazioni), rubricato “Stazione unica appaltante” (SUA), e d.p.c.m. del 30 giugno 2011, titolato “Stazione unica appaltante in attuazione dell'articolo 13 della Legge n. 136 del 13 agosto 2010”.
- Art. 9 del d.l. 24 aprile 2014 n. 66, convertito in Legge 23 giugno 2014 n. 89, rubricato “Acquisizione di beni e servizi attraverso soggetti aggregatori e prezzi di riferimento”.
- Legge Regionale di Regione Liguria 18 dicembre 2006 n. 42, intitolata “Istituzione del Sistema Informativo Regionale Integrato per lo sviluppo della società dell’informazione in Liguria” (SIIR), in particolare gli artt. 10 e 11.
- Legge Regionale di Regione Liguria 11 marzo 2008 n. 5, intitolata “Disciplina delle attività contrattuali regionali in attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006 n. 163 (codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture) e successive modificazioni ed integrazioni”, oggi superata per l’emanazione di successivi Codici dei Contratti Pubblici.
- Art. 18 della Legge Regionale di Regione Liguria 29 dicembre 2014 n. 41, rubricato “Centralizzazione degli acquisti e Stazione Unica Appaltante”, e ss.mm.ii., oggi abrogato dall’art. 8, comma 1, lett. b), della L.R. 2/2021.
- Legge Regionale di Regione Liguria 5 marzo 2021 n. 2, intitolata “Razionalizzazione e potenziamento del sistema regionale di centralizzazione degli acquisti di forniture e di servizi e dell’affidamento di lavori pubblici e strutture di missione”, in particolare gli artt. 1 e 4, e relativa normativa anche regolamentare di attuazione (tra cui la D.G.R. 23 aprile 2021 n. 354).

Ultimo aggiornamento della pagina: settembre 2023