archivio news

TerrAgir3 e il nuovo volto della Liguria rurale

Due anni di lavoro, più di una cinquantina di aziende selezionate e certificate, centocinquanta esperienze Green&Blue di alta qualità. Fiore all’occhiello del turismo regionale, gli esiti di TerrAgir3, progetto europeo finanziato dal Programma Italia – Francia Marittimo, permettono alla Liguria di presentarsi come meta competitiva sul mercato turistico e di farsi conoscere come territorio che tanto ha da offrire in fatto di storia, arte e cultura, biodiversità, enogastronomia e tradizione.

I primi tour operator, che hanno aderito al progetto, hanno creato proposte turistiche di eccellenza partendo dalle esperienze censite e certificate. L’obiettivo è far scoprire il territorio ligure a livello mondiale, varcando i confini del Vecchio Mondo per approdare oltreoceano a Washington DC sulla rotta americana e a Sidney sulla rotta australiana, avviando rispettivamente la collaborazione con la Società IMARK Holdings e Ormina Tours.

Liguria Digitale ha collaborato in ogni fase del progetto, coordinando insieme alla Regione gran parte delle attività, e ha contribuito alla sua riuscita sia attraverso la realizzazione di numerosi prodotti che grazie al lavoro redazionale.

Dagli accordi con gli operatori dell’intermediazione turistica nazionale e internazionale, Liguria Digitale ha messo a disposizione un database realizzato ad hoc per dare la possibilità ai tour operator di visionare direttamente i contenuti, per inserire nella loro proposta commerciale - anche attraverso dynamic packagin - esperienze Green&Blue rivolte a diversi target.
Nella consapevolezza di dover proporre sempre nuove offerte che siano un’ottima alternativa al turismo “di massa”, il database è in continuo aggiornamento. L’obiettivo è continuare a coinvolgere, sostenere ed aiutare sempre più aziende liguri a proporre nuove esperienze adatte a una domanda turistica che richiede innovazione e sostenibilità attraverso il turismo esperienziale.

Per raggiungere un pubblico più vasto e attirare l’attenzione anche delle nuove generazioni, sono state create sezioni dedicate sul sito e sulla app Lamialiguria, proponendo una innovativa user experience che consente, attraverso schede ricche di contenuti, di consultare offerte esperienziali certificate, e  ha provveduto alla realizzazione grafica – in collaborazione con Liguria International - di un esclusivo book digitale in italiano, inglese e francese creato per facilitare la scelta delle esperienze che potranno essere veicolate in pacchetti turistici. Liguria Digitale ha contribuito anche alla realizzazione dei primi due touch-point sul territorio, uno a Palazzo Ducale, nel cuore di Genova, e l’altro nella sede dello IAT di Alassio, che consentono di navigare le oltre 150 esperienze e di conoscere l’intero mondo agricolo regionale.

Non solo occasione di promozione delle esperienze turistiche, ma anche vetrina per aziende agricole, fattorie didattiche e agriturismo del territorio regionale Terragir3 ha permesso di realizzare la rete web dell’offerta, per mettere in risalto i prodotti tipici della tradizione. Grazie pillole formative e webinar, le aziende liguri aderenti al progetto hanno avuto la possibilità di ricevere – e l’avranno anche in futuro – una formazione adeguata al perfezionamento delle loro offerte per adeguarle alle richieste dei turisti.